Sembra che i narcotrafficanti stiano estendendo le loro attività dal sud dell’Olanda al resto del paese, soprattutto per quanto riguarda il traffico di ecstasy, dice RTL Nieuws dopo aver visionato gli ultimi rapporti della polizia.

Nel Limburgo è stato smantellato un numero inferiore di laboratori di ecstasy rispetto allo scorso anno. Anche nella provincia del Brabante sono stati trovati meno laboratori, ma sono invece stati scaricati più rifiuti di droga. Il numero di volte in cui la polizia ha dovuto occuparsi dello smaltimento illegale di rifiuti di droga nel Brabante è raddoppiato rispetto all’anno scorso, arrivando a oltre 100 casi; un dato che rappresenta più della metà dei 177 casi in tutta la nazione.

Anche se le due province rimangono in testa per i crimini legati alla droga, le differenze con le altre zone dei Paesi Bassi si sono assottigliate. Ad esempio, lo scorso anno, sono stati trovati 15 laboratori di ecstasy nel Brabante e nel Limburgo.

Anche il  Zuid-Holland non è da meno con 12 laboratori di ecstasy smantellati nella provincia nel 2016. Sulla base di queste cifre, la polizia ritiene che i narcotrafficanti stiano allargando la loro rete attribuendo questo fatto all’eccessiva criminalizzazione delle droghe nelle province del sud.

Ma i numeri sono ancora molto elevati e il problema complesso. La polizia dichiara: “La questione è più grave di quanto si pensasse e profondamente radicata nella società ” riporta l’emittente.