The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

POLITICA La coalizione trova un compromesso sui rifugiati: “bed, bath, bread” solo a chi accetta di farsi espellere. Critica Amnesty International: “No a condizioni per l’assistenza”



La coalizione evita di scivolare sulla questione dei migranti, trovando un compromesso: si all’assistenza ai migranti, ma solo nelle grandi citta’ (Amsterdam, Rotterdam, Utrecht, Den Haag ed Eindhoven) e solo per gli “uitgeprocedeerd” che accetteranno di farsi espellere dal Paese. Un accordo che finisce per ricalcare l’attuale normativa, aggirando di fatto la richiesta del Consiglio d’Europa. La legge olandese, è stata oggetto di scrutinio da parte di Strasburgo, che ne ha criticato la rigidità: i richiedenti ai quali venisse negato l’asilo, non possono rimanere nei centri di identificazione. Con questo accordo, chi non ottenesse lo status di rifugiato, potra’ comunque contare sull’assistenza dello Stato, a patto che accetti di programmare il rientro nel Paese di origine. I termini del compromesso, sono trapelati nel pomeriggio, anche se l’accordo non è stato ancora formalizzato. Soddisfatto il leader del Pvda Diedrik Samsom, che parla di un “buon accordo”. Critica Amnesty International: “Si torna al punto iniziale: l’assistenza non può essere vincolata a condizioni” dice l’organizzazione in una nota. 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!