Una Schengen ristretta del nord Europa per risolvere la questione dei migranti, scavalcando l’UE. Ne parla il Volkskrant, riportando informazioni di fonti governative che avrebbero sottolineato il parere favorevole del gabinetto olandese.

Secondo il piano, il superamento del regime senza controlli alle frontiere passerà per una “mini-Schengen” tra i Paesi della mittel Europa: Benelux, Germania ed Austria. Le informazioni in possesso del quotidiano di Amsterdam parlano inoltre della creazione di “hotspot” per i richiedenti asilo da istituire alle frontiere di questa nuova “Unione”.

Indipendentemente dalla compatibilità del progetto con i Trattati e le Convenzioni UE, se il piano dovesse poi concretizzarsi, i cittadini di 21 Paesi, tra i quali anche gli italiani, dovrebbero mostrare il passaporto ai posti di frontiera olandesi.