The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

POLITICA Giustizia, ecco i successori di Opstelten e Teeven



Chiusa la partita elettorale, Mark Rutte ha sciolto il nodo relativo ai posti lasciati vacanti dal ministro della giustizia Ivo Opstelten e dal suo vice, Fred Teeven, dimissionari dopo la bufera del “Teevendeal”. Come aveva rivelato ieri il Telegraaf, il re conferirà nelle prossime ore l’incarico a  due esponenti del VVD; Ard van der Steur guiderà il dicastero della giustizia e Klaas Dijkhoff sarà il sottosegretario. Il primo un avvocato originario di Haarlem, il secondo un docente universitario in materie giuridiche di Breda , sono considerati, secondo il Telegraaf, due “falchi” esattamente come i predecessori. 45 anni van der Steur e 34 Dijkhoff, sono stati scelti con l’intento di offrire un’immagine più giovane e dinamica all’importante ministero che si occupa di politiche sulle droghe, di immigrazione e del contrasto al fondamentalismo. Proprio su questi temi, pare che ministro e sottosegretario in pectore, abbiano una visione persino più radicale dei predecessori: der Steur è contrarissimo alle proposte di legalizzazione della cannabis mentre Dijkhoff è un grande sostenitore della privazione della cittadinanza olandese ai jihadisti. Se il primo è considerato soprattutto un eccellente stratega di palazzo, il secondo è più noto per la vita mondana e per l’intensa attività su Twitter. Pare che la notizia della nomina del sottosegretario non abbia raccolto solo entusiasmi: molti lo considerano troppo inesperto per l’incarico lasciato da Fred Teeven.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!