Secondo il leader del Partito Socialista (SP) Emile Roemer, Jeroen Dijsselbloem dovrebbe lasciare la carica di Presidente dell’Eurogruppo. In un’intervista rilasciata a RTL, il politico ha definito i negoziati guidati dal collega un “tremendo fallimento”, elogiando per altro la vittoria della democrazia in Grecia.

È quindi necessaria una ripresa dei negoziati, ha proseguito Roemer, in merito alla quale la Grecia ha già dato segnali positivi con le dimissioni da Ministro di Yanis Varoufakis. Per il leader socialista, dunque, un segnale simile dovrebbe ora venire anche da Bruxelles.

Secondo Roemer, infatti, Dijsselbloem oltre a fallire nelle trattative avrebbe alzato eccessivamente i toni in vista del referendum, definendo il “si” necessario e il “no” deplorabile. “Mi chiedo se sia l’uomo giusto al posto giusto”, ha poi concluso il politico socialista criticando apertamente il connazionale.