È notizia recente che Bert Koenders, ministro olandese degli Affari Esteri, ha firmato un accordo per stabilire il quartier generale dell’Associazione Internazionale per Persone Scomparse (ICMP) a Den Haag.

“La situazione attuale della crisi migratoria ci ricorda l’importanza del lavoro della ICMP”, ha detto Koenders al momento della firma dell’accordo, “Tra i milioni di rifugiati e migranti che fuggono da guerre o persecuzione, migliaia scompaiono e molti sono bambini”.

L’organizzazione, che annovera 140 impiegati, già lavora con l’Istituto  Forense Olandese (NFI) e i piani futuri contemplano anche un laboratorio per condurre test DNA, così da rendere più facili le identificazioni di persone smarrite.