POLDERWOLF La strana storia del lupo gitano in terra d’Olanda

Il lupo solitario che nel marzo scorso si aggirava per le campagne di Drenthe e nei dintorni di Groningen è stato trovato morto in Germania: ucciso da un camion sull’autostrada A7 secondo una nota ufficiale del NLWKN, i Forestali della Bassa Sassonia che si occupano di monitorare i lupi nella regione.

L’analisi del DNA, compiuta dallo Senckenberg Institut di Francoforte, ha poi dimostrato che il “polderwolf”, come alcuni quotidiani olandesi lo avevano chiamato, proveniva da una colonia di Münster. E proprio da lì aveva cominciato, a inizio primavera, una “zingarata” verso i Paesi Bassi: un viaggio che, oltre a preoccupare pecore e allevatori, lo ha reso famoso come il primo lupo a mettere piede in Olanda negli ultimi 150 anni.

Screen shot 2015-07-26 at 13.04.14

La storia aveva entusiasmato gli amanti della natura, affascinati dal ritorno della specie in una delle zone morfologicamente più basse e con la più alta densità abitativa d’Europa. Ma quello del lupo gitano tedesco rimane soprattutto un mistero, quanto meno per la passione della bestia nei confronti delle aree residenziali.

Una forma di pazzia, o di curiosità, alla fine costatagli la vita.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli