L’azienda di cioccolato Mars ha ritirato dal mercato milioni di tavolette di cioccolato in 55 paesi, perché potrebbero contenere pezzi di plastica che ingeriti posso causare asfissia. Solo in Olanda, nella giornata di martedì, sono state ritirate circa 4 milioni di barrette.

Questo è avvenuto a seguito della segnalazione di un cliente tedesco, che l’8 di febbraio ha trovato un pezzetto di plastica in un mini-snickers, così dichiara l’emittente NOS. Il pezzo di plastica proveniva da una copertura protettiva su un macchinario di fabbricazione. Qualcosa è andato storto, probabilmente durante la sostituzione di una tubatura in uno degli stabilimenti della Mars in Veghel e la plastica non è stata rimossa nel momento opportuno.

Ciò significa che la plastica potrebbe essere finita in alcune tavolette di cioccolato, e la Mars ha deciso di ritirarle per precauzione. Le barrette di cioccolato ritirate includono Mars, Snickers e Milkyway di diverse dimensioni, così come i pacchetti di Celebration e Mini Mix con le date di scadenza tra il 19 giugno 2016 e il 9 gennaio 2017. Mars ha pubblicato una lista consultabile dai clienti per verificare se la barretta da loro acquistata è sicura. Le persone che hanno acquistato la cioccolata sospetta possono restituirla entro il 31 Marzo per ottenere il rimborso.Secondo la Mars, le possibilità di trovare della plastica nelle barrette è molto remota. “Ci sono più probabilità di vincere alla lotteria”, ha detto un portavoce a NOS. “Ma noi non vogliamo correre rischi e non vogliono che qualcuno rischi il soffocamento a causa di uno dei nostri prodotti.”
E’ la prima volta che un prodotto viene ritirato dal mercato olandese in quantità così massicce (o così grandi), sostiene il NU. Martedì scorso Albert Heijn ha utilizzato un servizio di call center per chiamare i suoi 850 punti vendita chiedendo loro di ritirare la cioccolata in questione dai propri scaffali. Le barre di cioccolato sono scomparsi dai supermercati nel giro di poche ore. Lo stesso vale per i 580 negozi Jumbo e per circa 500 stazioni di servizio Shell.