L’Ufficio centrale di statistica ha rilevato che il 7% dei lavoratori in Olanda preferirebbe ridurre le proprie ore di lavoro, mentre il 9% vorrebbe aumentarle. Secondo CBS, circa il 14% delle donne e l’8% degli uomini assunti a tempo pieno (almeno 36 ore la settimana) opterebbe per più tempo libero.

Nonostante le donne olandesi lavorino più ore la settimana rispetto al resto dell’Europa, detengono ancora il primato del lavoro part-time.

In totale il 74% di loro, soprattutto dopo la maternità, lavora part-time, contro la media europea del 31%. Ma per quanto riguarda la cura dei figli, i genitori olandesi impiegano la stessa quantità di tempo del resto dell’Europa.

L’economista del lavoro Ton Wilthagen ha detto a RTLZ che anche le persone senza figli sono desiderose di diminuire l’orario settimanale: “Vogliono un giorno libero per i loro hobby. Inoltre molte persone lavorano da casa. Quindi vanno in ufficio solo tre giorni a settimana”.

Alcuni contratti offrono al personale l’opzione di lavorare quotidianamente 9 ore per 4 giorni la settimana in modo da avere così il giorno libero.