NL

NL

Più donne nei CdA, ma non basta: governo NL verso nuova quota rosa

Il numero di donne che ricoprono posizioni di rilievo nelle aziende olandesi quotate in borsa, è aumentato nell’ultimo anno. L’anno scorso, infatti, le donne presenti nei consigli di amministrazione erano l’8,5%, quest’anno il 12.5%. Per quanto riguarda i consigli di sorveglianza, il numero di donne che ne fanno parte è aumentato dal 26,8% al 29,5%. A fornire questi dati è il Female Board Index di Mijntje Lückerath, docente di Corporate Governance alla TIAS  School for Business and Society.

Il numero di donne dirigenti è aumentato per il secondo anno di fila, “Vedo questi dati come una rottura del trend”, ha dichiarato Lückerath, che li studia ormai da 13 anni, a NOS.

“L’anno scorso, Eumedion, che sostiene gli investitori istituzionali, ha reso la nomina delle donne per posizioni di rilievo la punta di diamante della sua azione. Penso che abbia avuto un grande effetto. La percezione di un’azienda il cui vertice è composto solo da uomini sta gradualmente cambiando, sta diventando una cosa imbarazzante”.

Il governo ha intenzione di implementare una quota “rosa” per la quale, almeno il 33% dei componenti di consigli di sorveglianza, siano donne. L’obiettivo del governo è di far partire la nuova legge entro Gennaio 2021. Non c’è nessuna quota prevista, invece, per quanto riguarda i consigli di amministrazione.

Attualmente, 51 delle 94 società quotate in borsa soddisfano questo requisito, rispetto alle 30 dello scorso anno. Ci sono anche 15 aziende con almeno il 33% di donne nei consigli di amministrazione e di sorveglianza.

Le donne che ricoprono posizioni di rilievo all’interno della compagnia di assicurazioni ASR e dell’azienda tech Nedap sono il 50%, mentre a PostNL e Wolters Kluwer (editoria) il 44%. Nell’azienda Envipco, invece, nessuna donna fa parte del consiglio di amministrazione o di quello di sorveglianza.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli