WONING

WONING

Vondelbuurt batte zona Navigli e quartiere Prati: Amsterdam al secondo posto tra le città europee con gli affitti più alti

di Riccardo Aulico

 

L’alta mobilità europea e l’instabilità del mercato del lavoro hanno accelerato in maniera esponenziale l’altalena sociale: si cambiano casa, città e lavoro con una rapidità mai vista prima d’ora nel Vecchio Continente. Ciò ha significato enormi vantaggi ma anche una lunga lista di effetti collaterali, quello più visibile è certamente l’impennata dei prezzi degli alloggi nelle città più popolari.

Come valutare, e soprattutto comparare, questo fenomeno? Luca Spanjaard, un olandese di base a Barcellona, ha fondato il portale Rentindicator.com “Londra e Amsterdam sono le città con i prezzi più alti. Soprattutto a proposito di quest’ultima, chi c’è nato ed ha vissuto lì negli ultimi anni come me, avrà sicuramente notato che l’aumento è stato costante e rapido”.

La piattaforma, inaugurata nel dicembre scorso, permette di effettuare i confronti dei prezzi degli affitti, sia di appartamenti che di singole stanze di diverse città europee , anche restringendo i criteri di ricerca a zone o quartieri. Il sito utilizza i dati recuperati da alcuni dei siti di compravendita online più conosciuti (es. Idealista per l’Italia, Kamernet e Jaap per l’Olanda, ndr.).

In l’Olanda, quindi, la situazione è incandescente. Lo raccontiamo ogni settimana ma i numeri e il confronto con altre città rende il quadro ancora più netto. Ad Amsterdam, per esempio, gli affitti più cari li trovate in zona Centrum; 1.946 euro al mese per un appartamento base, 750 euro per una camera sempre nella stessa zona. Più di qualunque altra capitale europea come Berlino, Madrid, Parigi o Lisbona, più dei Navigli di Milano o del quartiere Prati di Roma.

Solo Westminister (oltre 3.000 euro al mese per un appartamento) e Chelsea (circa 900 euro al mese) – rispettivamente appartamento/singola stanza – superano la capitale olandese. A proposito, ad Amsterdam la media più cara per gli affitti degli appartamenti è a Vondelbuurt (2.825 euro al mese), mentre per le stanze più care spiccano i quartieri di Frederik Hendrikbuurt e quello di Harlemmerbuurt (975 e 925 euro al mese di media)

“In questi giorni, per esempio, abbiamo aggiunto i dati relativi a Utrecht e Den Haag. L’obiettivo è mappare più città possibili – ci ha così spiegato Spanjaard- con un orizzonte globale. Stiamo anche pensando di aggiungere un sistema di ranking e voto da parte degli utenti”.

Non solo curiosità (o disappunto per chi cerca): nell’ottica dell’attuale realtà europea, una panoramica comparativa sul Continente è un’ottima bussola per comprendere la direzione economica e sociale europea. E per decidere, quantomeno a livello individuale, costi e benefici del trasferimento in un nuovo paese.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli