tanjila ahmed from Miami, FL, USA, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Il partito CDA vuole che la quantità di ecstasy o cocaina per uso personale smetta di essere tollerata. Nonostante la legge sugli stupefacenti distingua solo per la cannabis è prassi che per piccole quantità ad uso personale di altre droghe, gli agenti chiudano un occhio, dice NOS.

Se dipendesse dal CDA, le persone che vengono fermate con droghe pesanti per la prima volta dovrebbero esser multate e la seconda volta dovrebbero ricevere una condanna ai servizi sociali.

La deputata Anne Kuik afferma che la “politica di tolleranza unica” spiega “perché i Paesi Bassi soffrano di una grave problema di criminalità organizzata legata alla droga in misura maggiore rispetto ad altri paesi europei”.

A suo avviso, ci sono innumerevoli altre misure per combattere la criminalità legata alla droga. Il CDA vuole “legislazione antimafia rigorosa sull’esempio italiano”, con poteri investigativi più ampi e condanne più pesanti, inclusa una stretta sui coffeeshop.

“Dobbiamo sbarazzarci di quella normalizzazione della droga. L’uso è legato alla produzione e alla criminalità”.