La polizia ha arrestato quest’estate un uomo di 22 anni di Amsterdam che potrebbe aver voluto commettere un tentativo di omicidio del primo ministro Rutte: lo conferma il Pubblico Ministero dopo una storia pubblicata dal de Volkskrant.

Il giovane, Yavuz O., avrebbe pubblicato messaggi provocatori nei gruppi pubblici di Telegram e secondo l’accusa, nel dicembre 2020 scrisse che “la maggior parte degli olandesi odia Rutte”. “Avresti quello che serve per sparare a tutti loro? Apri il finestrino. Pistola fuori. E spara.”

Secondo il giornale, O. avrebbe scritto che cercava “rivoluzionari”, non manifestanti e avesse  discusso i suoi piani con altri, a volte durante incontri di persona. Avrebbe parlato di “prendere d’assalto il parlamento”e “sparare a Rutte quando esce in bicicletta”. Avrebbe anche cercato un’arma per compiere il gesto, dice NOS citando Volkskrant.

Il giovane avrebbe pubblicato quei messaggi tra il 9 dicembre 2020 e il 15 luglio 2021. Il giorno dopo è stato arrestato dalla polizia. Secondo il Pubblico Ministero, i messaggi erano nel canale pubblico di Telegram “De Batavian Republic”, che è stato chiuso dalla magistratura all’inizio di questa settimana a causa di messaggi provocatori e minacciosi.

O. è accusato di  incitamento a un reato di terrorismo, raccolta di informazioni in preparazione di tale crimine e minaccia di terrorismo.