Credit pic: meisam hassanzadeh Source: Wikipedia   Licence: Attribution 3.0 Unported

La polizia olandese ha arrestato a Delft uomo perchè sospettato di pianificare uno o più attacchi terroristici in Iran, nonché per appartenenza a un’organizzazione terroristica. Si dice che l’uomo, un cittadino iraniano di 40 anni, sia attivo nel movimento arabo di lotta per la liberazione di Ahvaz, un gruppo che sostiene l’indipendenza della regione sud-occidentale di Ahvaz, in Iran, ricca di petrolio.

L’ASMLA è classificata come un’organizzazione terroristica dall’Iran ma non dall’UE. La polizia ha sequestrato telefoni e altre “apparecchiature” dalla casa dell’uomo, e ha anche perquisito il suo ufficio a Rijswijk, vicino a L’Aia, secondo una dichiarazione del pubblico ministero. L’operazione è stata condotta in collaborazione con la polizia danese e gli arresti sono stati effettuati anche in Danimarca, ha riferito il dipartimento della pubblica accusa.

Secondo i media danesi, tre iraniani sono stati arrestati e accusati di spionaggio tra il 2012 e il 2018. Sono anche accusati di essere sostenitori di un attacco guidato dall’ASMLA ad una parata militare nel settembre 2018 in cui sono morte 25 persone. Il leader dell’ASMLA Ahmad Mola Nissi è stato ucciso a colpi di arma da fuoco all’Aia nel 2017.

L’Iran si è scagliò nel 2018 contro i Paesi Bassi, la Danimarca e la Gran Bretagna per aver ospitato “membri di un gruppo terroristico” che allora avrebbero compiuto un attentato nel sud del Paese.

Il ministro degli esteri iraniano aveva convocato gli ambasciatori di Olanda e Danimarca e un delegato britannico sabato sera per chiarimenti. Ma l’organizzazione aveva scritto più tardi sul suo sito web di non sapere nulla dell’attentato e puntò  il dito contro un altro gruppo, che agisce sotto l’insegna di ASMLA.

Nel 2017  il capo dell’ASMLA venne ucciso a colpi d’arma da fuoco a L’Aia. L’organizzazione per la liberazione della regione di minoranza araba dall’Iran con sede nei Paesi Bassi, ha sede a Delft  ed è registrata come stichting (onlus) alla camera di commercio locale.