Le buste con il pannolino sigillato e il Corano sminuzzato non sono reati ma esercizio di critica: così il giudice ha archiviato il caso di alcune moschee che hanno ricevuto lo sgradito regalo da ignoti all’inizio di aprile di quest’anno, dice AT5.

All’interno delle buste c’era un pannolino per bambini sigillato in plastica con il testo: “Regalo di Pasqua per i jankerds (pignucoloni) nella nostra società!!” In alcuni casi, è stato scoperto che il pannolino conteneva una vignetta del profeta Maometto e versetti coranici sminuzzati.

Secondo il Pubblico Ministero, la vignetta e i frammenti del Corano sono una forma di critica all’Islam. Nei Paesi Bassi, esprimere critiche o insultare una religione non è punibile. Per il pm, ​​il testo sul pannolino non riguarda l’Islam, ma i musulmani. Tuttavia, neanche questo è un crimine.