Una corte federale negli Stati Uniti ha vietato a Philips di vendere alcuni dei suoi dispositivi medici, compresi i defibrillatori, fino a nuovo avviso dice l’agenzia Reuters. L’ordinanza si applica alla fabbrica Philips di Andover e ai dirigenti Carla Kriwet e Ojas Buch. Il divieto rimarrà in vigore finché Philips non migliorerà lo standard.

Il colosso olandese aveva accettato di migliorare la vigilanza sugli stabilimenti produttivi statunitensi dopo le ispezioni avvenute tra il 2009 e il 2015 che avevano portato alla luce come la società di Eindhoven non avesse soddisfatto tutti i requisiti di qualità nella sua produzione di defibrillatori in Nord America. Philips ha deciso di sospendere la produzione di defibrillatori nelle sue  fabbriche in Andover e Bothel, finché le autorità americane non avranno aggiornato l’ordinanza.

Secondo la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per Massachusetts, nonostante le segnalazioni e gli avvertimenti, Philips non era intervenuta.