La polizia ha arrestato un pescivendolo Santpoort con l’accusa di traffico di droga e riciclaggio di denaro sporco. Il comune di Velsen ha revocato immediatamente la licenza dell’uomo.

L’indagine della polizia sul trentacinquenne di Santpoort-Noord è scattata grazie a “segnalazioni anonime di cittadini”, scrive la polizia.

Oltre all’uomo, una donna di 33 anni di Santpoort-Noord, partner del pescatore, è stata arrestata. Gli investigatori hanno avviato le indagini perchè insospettiti da uno stile di vita troppo “lussuoso” in rapporto al reddito dei due.

L’indagine sulle pratiche illegali ha coinvolto non solo la polizia ma anche il comune di Velsen e il pubblico ministero. Dopo che i due sospetti sono stati arrestati, sono stati perquisiti l’abitazione, il carrello per i pesci e un garage. Gli investigatori hanno rinvenuto grandi quantità di droghe pesanti e sigarette illegali.

Le droghe e il tabacco sono stati sequestrati, così come il carrello da pesca, due auto, uno scooter e 5.000 euro in contanti. Il 35enne è ancora in stato di detenzione, la co-imputata di 33 anni potrebbe aspettare il suo ordine a casa. L’inchiesta è ancora in pieno svolgimento.