I cittadini extra UE che richiedono il permesso di soggiorno dovranno sostenere un ulteriore test di integrazione oltre all’esame di Stato: il diploma di cittadinanza (inburgeringsdiploma) è composto da sei parti, riporta il Volkskrant.

Il giornale cita il caso di David Azizi, uomo iraniano che ha passato l’esame di stato nel 2015 ma che adesso è obbligato a sostenere due parti dell’esame di cittadinanza: conoscenza della società olandese e orientamento nel mercato del lavoro olandese. Entrambi i test sono indispensabili per l’approvazione della richiesta di permesso di soggiorno.

Azizi sarebbe stato esente dal sostenere l’esame di integrazione fino a pochi anni fa, ma ora con la nuova legislazione è un requisito, afferma una portavoce del servizio di immigrazione IND. Inoltre, la portavoce ha ricordato che il permesso di soggiorno permanente garantisce molti più diritti rispetto a quello temporaneo, quindi non è casuale sia più complesso ottenerlo.

Azizi ha sostenuto e passato i due esami extra ma ha raccontato al giornale di non essere contento delle pretese del governo.