Le terrazze che riapriranno l’8 maggio in Belgio, potrebbero riservare una brutta sorpresa per le tasche dei clienti: i birrifici hanno aumentato il prezzo della birra e delle bevande analcoliche e ciò verrà, probabilmente, scaricato sui clienti, dice VRT. 

L’organizzazione dei piccoli imprenditori Unizo ritiene che il prezzo di una birra potrebbe salire del 10%. Wim Van der Borght gestisce 23 pub nella zona di Anversa: una pinta costa già 3,20 euro ma arriverà a 3,50 euro, dice VRT.

, si chiede l’imprenditore. “La gente è felice di sborsare 5, 6 o anche 7 euro in una birreria all’aperto a Milano. Ad Anversa, invece, vogliono spendere poco. Non è realistico! “, dice ancora Van der Borght.

I produttori di birra non solo hanno aumentato il prezzo della birra, ma anche le bevande analcoliche saranno più costose. Il Belgio ha deciso di ridurre l’IVA dal 21% al 6% su cibi e bevande fino a settembre ma l’imprenditore non vede alcuna contraddizione nell’aumento dei prezzi per i clienti: “Il taglio dell’IVA è una sorta di compensazione. Siamo chiusi da sette mesi. Il settore vacilla. La gente pensa che si possa guadagnare velocemente con l’horeca, ma è il settore con il maggior numero di fallimenti “.