NL

NL

Per anni, a Delft un maestro-pedofilo ha molestato le sue alunne. Come è stato possibile?

Baciava, accarezzava loro le gambe, toccava i glutei e si infilava perfino nel letto con loro: per anni Fred M., maestro di tennis e di scuola elementare, ha potuto lavorare invisibile e inascoltato. Così facendo, ha lasciato una scia di traumi e danni fisici e mentali. Ora rischia una sentenza esemplare. Ma come è stato possibile che la scuola abbia ignorato i segnali degli studenti e M. non sia stato sorpreso prima?

Giovedì pomeriggio in tribunale sono stati elencati uno dopo l’altro i reati sessuali del passato dell’ormai 63enne M.. Tra il 2007 e il 2012 avrebbe abusato di diversi giovani talenti del tennis, ragazze che si confidavano con lui. Ma non è finita qui.

M. era anche insegnante alla scuola elementare Het Spectrum di Delfgauw. Negli anni in cui lavorò lì fu conosciuto come un insegnante amichevole, socievole ma anche “permaloso”: avrebbe colpito anche lì. Le ragazze dovevano sedersi sulle ginocchia, ricevevano baci e venivano toccate dall’insegnante sulle gambe e sui glutei, dice Omroepwest.

Ma nessuno sapeva della persona che si nascondeva dietro la maschera amichevole di Fred M.? Secondo il Pubblico Ministero le cose stavano effettivamente così. Alcune ragazze toccate da M. avevano già lanciato l’allarme alla direzione della scuola. «I bambini che si difendevano da soli venivano emarginati dal maesto.  È assurdo che non sia mai stato fatto nulla con le denunce e che siano state ignorate,” ha detto l’ufficiale.

In una risposta a Omroep West, Marja Rijnbeek, direttrice di RKBS Het Spectrum, afferma che sono state effettuate ricerche successive. ‘La nostra ricerca mostra che dove c’erano segnali, questi venivano discussi con le persone coinvolte.’ E per questo, dice la nota, si sarebbe giunti ad un’incriminazione.

Dopo l’arresto di M. sono stati presi immediatamente provvedimenti. «Martedì 29 agosto 2023 siamo stati formalmente informati che l’indagine riguardava un reato sessuale. I nostri insegnanti sono stati informati lo stesso giorno. Abbiamo informato anche i genitori il 30 agosto.’

Il caso che riguarda M. ha portato anche la scuola a ridiscutere i piani e i protocolli relativi alla sicurezza degli studenti.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli