Pic source: Facebook

 

Indignazione e rabbia nella zona Amsterdam-Zuidoost, per l’arresto di un ragazzo di 12 anni presso Amsteramse Poort nel pomeriggio di Martedì. Due agenti di polizia hanno fermato l’adolescente perchè pedalava dove non era consentito, riporta l’emittente AT5.

Secondo la tv locale di Amsterdam, il ragazzo avrebbe rifiutato di mostrare la carta d’identità. Per legge, tuttavia, i minori di 14 anni non sono tenuti a girare con un documento d’identificazione. Video pubblicati sui social media mostrano come il ragazzo venga ammanettato mentre i residenti inveiscono contro gli agenti.

Roy Ritsie, consigliere del D66 Zuidoost è molto preoccupato per la tensione nel suo quartiere e chiede al governo della città di indagare. “Chiediamo al Comitato Esecutivo di avviare immediatamente un’indagine approfondita sulle circostanze che hanno portato all’arresto di questo giovane e di fornirci tutte le informazioni.” ha detto all’emittente.

Controle Alt Canc, una organizzazione non profit che lavora specificamente contro la profilazione etnica da parte della polizia, sta aiutando la famiglia del ragazzo. La madre del ragazzo ha presentato un esposto ufficiale e ha chiamato la gente in sostegno dell ragazzo. Una protesta è pianificata per Giovedi sera.