The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BELGIO

Patto di Marrakech, il premier Michel alla ricerca di una nuova maggioranza. Governo a rischio

Con questa mossa, il premier Michel sta accompagnando i nazionalisti fiamminghi alla porta



Il Premier belga Charles Michel (MR) non rassegnerà le dimissioni del governo a causa dei dissidi con la formazione fiamminga N-VA, contraria al patto ONU sulle migrazioni. Viceversa, il primo ministro francofono si recherà in parlamento alla ricerca di una maggioranza alternativa, ossia un’ipotesi osteggia dal quasi ex alleato di governo.

Il primo ministro, scrive la stampa belga, è sicuro della sua posizione: “Vado a Marrakech”, ha detto in conferenza stampa dopo una giornata agitata. “Ho intenzione di comunicare la posizione del parlamento. La parola data è sacra”, ha sottolinea Michel, che aveva già detto il suo si al Patto ONU. ‘La parola del Belgio ha un valore. La credibilità ha un valore. ”

Il primo ministro definisce la campagna N-VA sul patto migratorio delle Nazioni Unite “inaccettabile, oltraggiosa e indegna”. Sebbene abbia annunciato durante la conferenza stampa di volere un testo di accompagnamento come quello di Olanda, Danimarca e Germania, che limiti la possibilità per i migranti di vantare nuovi diritti, l’orientamento governativo è per il si.

Michel sottolinea che solo un partito dei tre che compongono la maggioranza è contrario al patto. Si rivolge quindi al parlamento, “la casa della democrazia”. In precedenza, i verdi fiamminghi del Groen, i socialisti fiamminghi di SP.A e i socialdemocratici valloni del PS hanno già assicurato il loro sostegno al patto.

Secondo De Standaard, con questa mossa, il premier Michel sta accompagnando i nazionalisti fiamminghi alla porta; N-VA, infatti, aveva già avvertito il primo ministro di non cercare altre maggioranze su Marrakech, pena l’addio del partito alla coalizione.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!