The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BELGIO

Patto di Marrakech, addio dei nazionalisti fiamminghi. Cade il governo belga, pronto un rimpasto di coalizione

Alla fine N-VA ha fatto un passo indietro. E ora il governo di Bruxelles potrà andare avanti solo grazie ai "responsabili"



“La parola data si mantiene, ciò significa che domani partirò per Marrakech, a nome del governo”, ha deto ieri sera il primo ministro belga Michel, dando l’annuncio che N-VA, il partito nazionalista fiammingo ha lasciato la coalizione mettendo, di fatto, fine all’esperienza del governo iniziata nel 2014.

Sabato sera, il presidente della N-VA Bart De Wever ha annunciato in una conferenza stampa che la sua formazione è stata “de facto licenziata” dal governo quando il primo ministro Michel è partito per Marrakech per sostenere l’accordo ONU a nome del Belgio. “Quando Michel va a Marrakech, lascia l’incarico di primo ministro della coalizione che guida il Belgio e approda come primo ministro della coalizione di Marrakech”, ha detto Bart De Wever. Eppure, secondo lui, i membri del governo non si sono dimessi, ma sono stati “cacciati”, scrive Knack.

Il primo ministro Michel, pero’, non ha preso bene le parole dell’ex partner di coalizione: “Oggi N-VA è scappata dal Consiglio dei ministri e ancora voglio ringraziarli per la chiarezza”, ha detto Michel. “Prendo atto dell’addio di N-VA a questo governo”. Ha anche ringraziato il partito per il “duro lavoro svolto negli ultimi quattro anni”. Il premier ridistribuirà i portafogli ministeriali dei nazionalisti fiamminghi, “per garantire la continuità politica”. La coalizione, per i mesi che la separano dal voto, sarà portata avanti da una maggioranza di “responsabili”.

Il governo Michel, scrive ancora Knack, esiste ancora ma senza ministri di N-VA. I sottosegretari  Pieter De Crem (CD & V) e Philippe De Backer (Open VLD) sono stati promossi a ministri, per mantenere la parità di esponenti fiamminghi e valloni, con l’esclusione nel computo di Michel, egli francofono. Si attende, ora, il rimpasto per conoscere i nomi dei successori per gli altri posti chiave.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!