The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Amsterdam, i cartelloni “spiano” i passeggeri in stazione. Proteste dalle organizzazioni per i diritti umani

Nella stazione centrale di Amsterdam ci sono 35 telecamere che monitorano l'afflusso di passeggeri compromettendone la privacy



La compagnia ferroviaria olandese NS ha ammesso l’utilizzo di telecamere nei tabelloni per monitorare i passeggeri, riporta NOS.

Questo annuncio è avvenuto in seguito a lamentele sui social di molti passeggeri, riguardo un tabellone ferroviario dotato di telecamera nella stazione centrale di Amersfoort.

Ora emerge che nella stazione centrale di Amsterdam ci sono 35 tabelloni digitali che registrano quante persone li guardano e per quanto tempo.

Secondo Guy Grimmelt, il portavoce di Exterion proprietaria dei tabelloni ferroviari, ci sono centinaia di tabelloni con all’interno telecamere. “Siamo nella fase pilota e molte telecamere non sono ancora state messe in funzione”, ha riferito a NOS.

Ci sono possibilità che la situazione resti questa, scrive NOS. Secondo il portavoce Sandra Loos dell’organizzazione garante della privacy “Autoriteit Persoonsgegevens”, l’uso delle telecamere potrebbe essere illegale.

“Le telecamere in luoghi pubblici non sono generalemente permesse”, ha riferito a NOS. “Non possiamo dire molto altro perchè stiamo lavorando su questo caso: stiamo dialogando con NS e se ci sarà una seria violazione della privacy verranno presi provvedimenti”.

Exertion sostiene che la privacy dei passeggeri è garantita e che le immagini servono solo per conteggiare il numero di persone che guardano i tabelloni e per quanto tempo. Noi li chiamiamo sensori, non telecamere,” ha riferito Gremmelt a NOS, “sebbene tecnicamente siano telecamere”.

Queste telecamere non riconoscono le facce, non registrano emozioni, sostiene la compagnia. Ma Loos dice che anche se le persone vengono riprese per poco tempo, e risultano anonime, è pur sempre una violazione della privacy.

Non è chiaro quanti tabelloni siano usati al momento. L’organizzazione di viaggiatori Maatschappij voor Beter OV e l’organizzazione dei diritti civili Bits of Freedom si sono rivoltate contro l’amministrazione. “Questo è uno spazio pubblico e NS sta permettendo che i passeggeri vengano spiati”, dice Ton Siedsma portavoce di Bits od Freedom  a NOS. “Non è possibile sottrarsi alle telecamere”.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!