Il servizio catering del Parlamento europeo licenzierà l’80% dei suoi dipendenti prima di Natale, e questo avverrà contro il parere di un folto gruppo di europarlamentari, dice NOS. Attraverso Agnes Jongerius (PvdA), laburisti olandesi, 150 parlamentari chiedono l’annullamento del licenziamento. Tra loro ci sono eurodeputati di CDA e D66.

“In tutta Europa, stiamo istituendo misure di emergenza per mantenere il maggior numero di persone possibile al lavoro, e proprio ora  il personale della ristorazione del Parlamento europeo verrebbe messo in strada?”

Il Parlamento europeo, dice NOS, conta molti bar e ristoranti con soprannomi come  bar Mickey Mouse o lo Zwanenbar e il Bloemetjesbar a Strasburgo. Dalla crisi Covid, lavorano meno persone e dopo lo scoppio della seconda ondata, quasi tutti i luoghi in cui è possibile acquistare cibo e caffè sono stati chiusi.

Secondo il comitato esecutivo del Parlamento europeo, dice NOS, la stessa società di catering Compass ha preso la decisione di licenziare le persone. Ma Jongerius è chiaro: “Se necessario, li assumerà il parlamento . Questo non è un modo di lavorare, proprio prima di Natale?”