Paracetamolo contenente una sostanza cancerogena potrebbe essere entrato nel mercato olandese, secondo una ricerca del programma Zembla e di NRC.

I due media hanno fatto esaminare campioni dal più grande produttore del principio attivo del farmaco – Anqiu Lu’an Pharmaceutical in Cina – da un laboratorio certificato in Germania e hanno scoperto che tre lotti venduti della primavera del 2019 erano contaminati dalla sostanza cancerogena 4-cloroanilina. Questo situazione riguarda milioni di pillole.

È impossibile dire con certezza dove queste pillole siano state vendute ma è noto che metà del paracetamolo nei Paesi Bassi è prodotto dalla farmaceutica Apotex a Leiden e le fonti hanno confermato a NRC e Zembla che l’azienda ha utilizzato Anqiu Lu’an come principale fornitore di materie prime negli ultimi anni. Apotex produce paracetamolo per Albert Heijn, Etos, Jumbo, Trekpleister, DA e Kruidvat, tra gli altri.

NRC e Zembla hanno chiesto una risposta all’Ispettorato sanitario e al Board di valutazione farmaceutica che controllano la qualità dei farmaci e l’Ispettorato si è sollevato dalla questione e dice che non vede “nessun ruolo” per se stesso in questa storia.

Il Consiglio ha affermato che non condurrà un’indagine più ampia sulla questione, secondo il quotidiano. Sul suo sito web il consiglio farmaceutico ha affermato che la sicurezza del paracetamolo “non è in discussione” e la quantità di sostanza cancerogena trovata dall’NRC non supera la quantità consentita.