NL

NL

Pandora Paper, presidente cda ABN Amro rinuncia a investimento i paradiso fiscale

Il presidente del consiglio di sorveglianza di ABN AMRO, Tom de Swaan, sta cedendo il suo investimento attraverso una società fittizia, dopo le pubblicazioni a riguardo. Lo fa perché investire tramite un paradiso fiscale solleva interrogativi, afferma in un messaggio interno, dice NOS. Il suo nome compare sui Pandora Papers, che citano anche il ministro delle Finanze uscente Hoekstra (CDA).

Come Hoekstra, De Swaan ha investito attraverso una società di comodo con sede alle Isole Vergini britanniche nella società  di un amico in Africa orientale. “La struttura non è stata creata da me dodici anni fa e non ha mai giovato a me e agli altri investitori”, scrive De Swaan.

Le Isole Vergini britanniche sono classificate come un paradiso fiscale. Secondo De Swaan, il suo investimento attraverso quelle isole non è destinato all’evasione fiscale “o peggio”. De Swaan si scusa, dismette il suo investimento con effetto immediato e devolve il ricavato ai fondatori della compagnia di safari: “affinché diventi ancora più chiaro quale fosse l’intenzione di questo investimento”, dice NOS.

SHARE

Altri articoli