L’avvocato pakistano di Asia Bibi, la donna cristiana che era stata condannata a morte in Pakistan per blasfemia è fuggito nei Paesi Bassi. A dare l’annuncio è un gruppo olandese per i diritti dei cristiani, scrive l’agenzia Reuters.

Saiful Mulook, ha lasciato il Pakistan sabato, a causa del timore per la sua incolumità dopo che la Bibi è stata assolta dalla Corte Suprema, lo scorso 31 ottobre.

Nel 2010 Bibi è stato condannato per blasfemia per presunte osservazioni sprezzanti sull’Islam ed era stata condannata a morte. Mulook che ha contribuito a ribaltare la decisione è stato minacciato da una folla inferocita.

Due politici pakistani che si erano spesi per Bibi sono stati assassinati. Diversi partiti nel parlamento olandese si sono espressi a favore dello status di rifugiata per la donna.

Gli islamisti hanno assediato le principali città in Pakistan per giorni con manifestazioni contro Bibi. Nonostante la Corte ne abbia stabilito il rilascio, la donna è ancora in carcere. Il governo ha dichiarato che le impedirà di viaggiare all’estero.