NL

NL

Paga o salta tutto: evitare esplosioni a Rotterdam costava 240mila euro

Imad L., residente ad Amsterdam, avrebbe richiesto 240.000 euro o una partita di droga di pari valore in un trendy bar del quartiere 1e Middellandstraat a Rotterdam in cambio della pace: se la risposta fosse stata no, minacciava di scatenare esplosioni in città. L‘avvocato di L. ritiene questa teoria ridicola.

Verso la fine di aprile di quest’anno, a Crooswijkseweg e a Van Speykstraat di Rotterdam, ci sono state esplosioni continue: un petardo dopo l’altro e il quartiere è in preda alla paura di nuove esplosioni. Alcuni “soldati”, di solito giovani che posizionano le bombe-carta, vengono arrestati. Venerdì scorso, il loro presunto mandante è comparso per la prima volta in tribunale durante una breve udienza preparatoria.

Nella visione della Procura, Imad L. avrebbe dato l’ordine degli attacchi dopo il fallimentare incontro avvenuto nel bar il 22 aprile di quest’anno. Fino a ora si tratta di tre esplosioni e una bomba disinnescata in tempo. I ragazzi incaricati di piazzarle, di 14 e 15 anni, vengono colti in flagrante nel cuore della notte, spiega Rijnmond.

L’accusa si basa su messaggi che si dice che L. abbia inviato. “Deve arrivare il contante” e “Fratello, questo uomo non si ferma finché non ha i soldi o la merce”, si legge. Il punto focale del conflitto sarebbe stata una partita di droga scomparsa.    L’avvocato chiede se il suo cliente possa essere rilasciato dalla custodia cautelare. L’avvocato non nega l’esistenza dei messaggi e l’incontro nel bar. Secondo Scheffer, l’uomo di Amsterdam voleva agire come mediatore in un conflitto criminale, ma non è andato oltre.

Udienze a Novembre.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli