I Paesi Bassi e altri 18 paesi dell’Unione europea sono disposti a dare il 30 per cento della loro quota di 10 milioni di vaccini Pfizer contro il coronavirus ai paesi dell’UE che stanno faticando con la loro campagna di vaccinazione. Per i Paesi Bassi, questo comporta 116.700 vaccini che darà a Bulgaria, Croazia, Estonia, Lettonia e Slovacchia, per mostrare solidarietà. I vaccini saranno recuperati in futuro, riferisce NU.nl.

All’inizio di questo mese, Pfizer ha annunciato che potrebbe consegnare 10 milioni su 100 milioni di dosi ordinate dall’UE per il quarto trimestre, già nel secondo trimestre. I Paesi Bassi hanno normalmente diritto al 3,89% degli ordini. In questo caso, 389 mila dosi della consegna anticipata di  Pfizer. Se il paese donasse il 30 per cento della consegna, otterrebbe invece 272 mila vaccini.

I Paesi Bassi potranno recuperare le 116.700 unità donate quando le altre 90 milioni di dosi Pfizer saranno consegnate.

Che i Paesi Bassi vogliano donare alcuni dei loro vaccini per aiutare i paesi che lottano per far vaccinare la loro popolazione, è un po’ strano visto che i Paesi Bassi sono attualmente al 24° posto delle 30 nazioni dell’UE quando si tratta della percentuale di popolazione vaccinata contro il coronavirus. Questo mette i Paesi Bassi appena davanti ai paesi a cui vuole donare.

I vaccini contro il coronavirus acquistati dalla Commissione europea per conto dei paesi dell’UE sono equamente distribuiti per dimensione della popolazione. Ma la quantità di tipi specifici di vaccini che i paesi ottengono può differire. Alcuni paesi hanno rifiutato il costoso vaccino Pfizer, in favore del più economico vaccino AstraZeneca. Ma la fornitura di vaccini AstraZeneca si è rivelata molto inaffidabile, con la casa farmaceutica che ha recentemente annunciato di poter consegnare all’UE solo il 40% delle dosi promesse nel secondo trimestre.

I leader dell’UE hanno quindi schierato i loro ambasciatori e li hanno incaricati di concordare come la consegna inaspettata di 10 milioni di vaccini Pfizer debba essere distribuita, tenendo presente che alcuni paesi sono stati colpiti più duramente dalla delusione di AstraZeneca.