ART

ART

“Paesaggi di passaggio”: ad Eindhoven una mostra sul lavoro degli artisti Inge Nabuurs ed Erwin van Doorn

CoverPic: Zwischenlandschaften I @Inge Nabuurs ed Erwin van Doorn

Zwischenlandschaften (Paesaggi di passaggio/Zone grigie) è l’insieme di progetti che gli artisti Inge Nabuurs ed Erwin van Doorn, entrambi di Eindhoven, portano avanti dal 2016.

Il titolo si ispira a una dichiarazione del sociologo svizzero Lucius Burckhardt (1925-2003): “Spetta ai pittori e ai poeti rendere visibile il paesaggio”.

La Pennings Foundation di Eindhoven presenta una panoramica delle mostre Zwischenlandschaften I, II e III, con un approfondimento sulla terza edizione.

La mostra offre uno sguardo sulla metodologia dei due artisti, che è basata sulla ricerca. Nabuurs e Van Doorn indagano situazioni sociali, culturali ed eventi del passato. Creano installazioni, video, fotografie e performance. I testi costituiscono una parte importante del loro lavoro. Da documenti d’archivio, corrispondenza o interviste, estraggono citazioni (una parola o una frase d’effetto) che isolano rendendo il resto del testo nero. Poi scrivono quelle parole su un telo o le proiettano su un supporto. Separando le citazioni dal contesto originale, esse possono acquisire nuovi significati. Collegano il passato con il presente, e a volte anche con il futuro.

Il lavoro di Nabuurs e Van Doorn è stratificato. Nella prima parte della mostra si parla del loro metodo di rivelazione e di occultamento. La seconda, di come utilizzano i materiali trovati per creare nuovi “paesaggi artistici”.

Le tre edizioni di Zwischenlandschaften

Per Zwischenlandschaften I (2016-2017) Nabuurs e Van Doorn hanno approfondito il progetto Furkart, in cui 60 artisti, tra il 1984 e il 2000, si ritirarono nelle Alpi svizzere (sul Furkapass, il Passo della Furka) per realizzare delle opere d’arte. Hanno intervistato diversi artisti via e-mail e con le loro testimonianze hanno realizzato delle opere d’arte, tra cui una performance.

https://www.youtube.com/watch?v=zL0rbBFhkS0

Per Zwischenlandschaften II (2017) hanno esplorato gli archivi della Picus, una fabbrica di lavorazione del legno di Eindhoven. Qui hanno scoperto disegni, documenti e progetti dimenticati e mai portati a termine. All’interno di questo progetto hanno realizzato anche un film.

https://www.youtube.com/watch?v=j9aQ1D6x0dQ

Il tema di Zwischenlandschaften III (2017) è invece una mostra dell’artista statunitense Mike Kelley (1954-2012) e dell’austriaco Franz West (1947-2012) che ha avuto luogo a Villa Empain, a Bruxelles, nel 1999. Questo progetto ha portato alla realizzazione di un film e di alcune installazioni che sono ora esposte alla Pennings Foundation. La performance Game Piece II non può essere eseguita dal vivo a causa del coronavirus. Sarà però registrata e proiettata nella mostra.

https://www.youtube.com/watch?v=w2McMQ_I7og

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli