Smiley.toerist, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons (recropped)

Un agricoltore del comune vallone di Erquelinnes è diventato un caso internazionale per aver accidentalmente “spostato” il confine francese, rendendo il Belgio leggermente più grande, racconta BBC.

La singolare invasione, di circa 22m, è avvenuta quando il contadino ha deciso di spostare il marcatore di pietra che pesa 150 kg, ha detto il suo vicino francese ai media locali, perchè ostruiva il passaggio del suo trattore.

Avec une équipe de tf1 à la frontière entre Bousignies et Montignies. On a bougé la borne de 1819, la Belgique et notre…

Pubblicato da David Lavaux su Lunedì 3 maggio 2021

Commentando l’incidente, David Lavaux, sindaco di Erquelinnes ha spiegato con tono scherzoso che “il confine del 1819 è stato spostato, il Belgio e il nostro comune sono stati ampliati; i francesi non sono d’accordo, ovviamente. Dovremo rimettere le cose a posto “.

Ma la questione potrebbe essere più seria di quanto non sembri: se tutto non tornasse come prima, la Francia potrebbe riesumare la Commissione di frontiera franco-belga che stando a BBC è “dormiente” dal 1930.

Ad accorgersi dell’accaduto, sarebbe stato uno storico che in una passeggiata di studio sul confine, si è accorto che la pietra non era più al suo posto.