Cittadini al mare e in montagna nonostante le restrizioni, molti a Ostend.

Il soleggiato clima autunnale del fine settimana ha portato diverse persone all’aperto, con molti affollamenti al mare o nei boschi. Il sindaco di Ostend Bart Tommelein ha detto che l’afflusso di persone al mare è in parte dovuto ad un pass gratuito. Questo è stato offerto a tutti i residenti belgi nel tentativo di promuovere il turismo locale dopo il primo lockdown.

La località turistica belga di Knokke-Heis ha attirato moltissime persone, anche se la maggior parte dei suoi famosi ristoranti e boutique di lusso erano chiusi per via delle nuove misure restrittive.

A Ostend sono intervenute le autorità perchè la folla ha reso difficile per i turisti al mare seguire le restrizioni al distanziamento. Sabato la stazione balneare ha così annunciato sui social media la chiusura una diga al pubblico e ha esortato la gente ad evitare altre aree del centro città.

Con la previsione di un secondo lockdown belga, Tommelein ha detto che: “Non aveva senso incentivare le persone a venire in spiaggia, anche se non sono in vigore restrizioni alla libera circolazione”. Il sindaco ha detto che era in procinto di chiedere alle autorità federali di sospendere temporaneamente i passaggi ferroviari, fino a marzo 2021:

“Chiederò al Ministro dei Trasporti Georges Gilkinet e al Primo Ministro De Croo di sospendere temporaneamente i biglietti ferroviari attualmente distribuiti per utilizzare il treno”. Continua: “Nelle circostanze attuali, con negozi e catering chiusi, la misura sui trasporti non ha senso.”