NL

NL

Ospedali di Ede e Tiel pieni di pazienti Covid: riparta la distribuzione nazionale

Gli ospedali di Ede e Tiel vogliono che ricominci la distribuzione nazionale dei malati Covid: l’ospedale di Ede non riesce più a gestire l’afflusso, anche perché i contagi nella Bible Belt sono in aumento. Nella “Cintura della Bibbia”, la zona dove vive un numero relativamente elevato di cristiani radicali, in molti non  si fanno vaccinare per motivi religiosi.

Di conseguenza, anche l’ospedale Rivierenland di Tiel è pieno, dice NOS. I dirigenti dell’ospedale, sostengono pertanto la richiesta di una maggiore distribuzione nazionale. Il Centro di coordinamento nazionale per la diffusione dei pazienti (LCPS) aveva interrotto la politica la scorsa settimana, perché la distribuzione non sembrava più necessaria.

“Abbiamo un ‘reparto stagionale’ per i pazienti affetti da Covid e influenza”, ha detto a Omroep Gelderland un portavoce dell’ospedale di Edese. “Ma ci sono già otto malati nel reparto infermieristico e tre in terapia intensiva. Il reparto stagionale è quindi già pieno”.

I pazienti per i quali non c’è posto sono quindi stati ospitati per una settimana a Nijmegen, Arnhem e Doetinchem. “Ma anche la diffusione nazionale deve ripartire”, dice il portavoce.

SHARE

Altri articoli