Quando è stato abolito il sussidio per gli studenti universitari, il governo aveva promesso che il denaro risparmiato sarebbe stato investito nel settore dell’istruzione. Secondo le organizzazioni studentesche, tuttavia, l’esecutivo non avrebbe mantenuto quella promessa, dice RTL Nieuws.

In base ai calcoli delle associazioni, il governo spendeva quasi 20 mila euro per ogni studente universitari. Nel 2025 tale importo sarà di 14.300 euro.

Lunedi ‘le organizzazioni hanno inviato una lettera ai quattro partiti politici attualmente impegnati nel negoziato sulla formazione del nuovo esecutivo, ossia VVD, CDA, D66 e GroenLinks. La lettera è firmata da varie organizzazioni studentesche.

Nella missiva si legge: “Vogliamo appartenere alla fascia alta dell’economia della conoscenza, abbiamo bisogno di produrre premi Nobel, attirare i migliori talenti a livello internazionale, e così via, ma il governo dimentica che tutte queste esigenze richiedono investimenti.”

“Dopo anni di tagli, la situazione deve cambiare”, dice all’emittente il presidente dell’organizzazione ISO Jan Sinnige.

Un portavoce del Ministero della Pubblica Istruzione ha detto che i calcoli delle organizzazioni studentesche sono sbagliate perché si basano su cifre non corrette.