NL

NL

Operatori sanitari nell’est del paese si licenziano: ci hanno lasciati senza dispositivi di protezione

Gli operatori sanitari dell’istituto di cura WoonZorgUnie (WZU) nella Veluwe si licenziano: hanno paura di contrarre il coronavirus perchè mancano protezioni a sufficienza. Il centro è seriamente preoccupato per la sicurezza del proprio personale. “C’è un’enorme carenza di dispositivi di protezione. Inoltre, c’è una trafila burocratica per fare i tamponi agli operatori sanitari. Nel frattempo, il virus si sta diffondendo sempre più rapidamente, in particolare nei nostri cinque centri di assistenza residenziali”, ha detto Wim Martens, responsabile della WZU De Stentor. “C’è un manager frustrato qui al telefono”, ha detto Martens al giornale.” Adesso ho 100 camici protettivi. Il 10% dell’ordine che avevo effettuato. Per superare la Pasqua ne servono 1000. E non possiamo averli.”

“Il nostro assenteismo, in parte dovuto alla mancanza di buoni dispositivi di protezione, è al 14%. Riguarda 80 dipendenti del reparto di assistenza domiciliare. Hanno provato o sospettato il coronavirus.” – e continua – “Un certo numero di dipendenti ha persino dato le dimissioni per paura di contrarre il virus. Sono le persone che hanno un partner vulnerabile a casa e non vogliono rischiare di infettarli. Il personale e, naturalmente, i nostri residenti e i loro parenti sono ansiosi.”

Secondo Martens, il governo ha promesso di aumentare i test tra gli operatori sanitari, ma sta accadendo molto lentamente. “Il governo si è impegnato affinché i dipendenti del nostro settore possano essere testati per il virus Covid-19 dal 6 aprile. Nonostante l’impegno, la verità è che ci troviamo di fronte a un’enorme mancanza di dispositivi di protezione e che dobbiamo passare pratiche burocratiche per testare gli operatori sanitari. Ci vuole troppo tempo “, ha concluso Martens.

Pic: Pixabay

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli