I Paesi Bassi si concentreranno su temi come la giustizia e la prevenzione dei conflitti durante il suo periodo al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, dice il ministro degli esteri Halbe Zijlstra. I Paesi Bassi prenderanno posto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per un anno a partire da gennaio come membro non permanente.

È la prima volta in 20 anni che i Paesi Bassi siedono all’ONU come uno dei 10 membri temporanei del Consiglio di sicurezza. Parlando a New York, dove ha incontrato il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, Zijlstra ha affermato di ritenere importante che l’Olanda abbia svolto un ruolo credibile e costruttivo nel consiglio di sicurezza.

‘Questo è l’unico modo perchè sia efficace’, ha detto. I Paesi Bassi sperano di contribuire nella prevenzione dei conflitti affrontando le cause di fondo dell’instabilità e di normalizzare luoghi come lo Yemen e la Siria.

“Questi soggetti sono nel nostro DNA”, ha affermato. “Vogliamo fare la differenza in consiglio di sicurezza usando i nostri interessi, i nostri valori e la nostra esperienza in questioni come la missione in Mali o nella gestione delle risorse idriche”.