The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Ong denuncia: compagnie petrolifere spendono una fortuna in lobby per fare pressione sulla Commissione UE



Il colosso petrolifero anglo-olandese Shell è tra le cinque grandi compagnie energetiche ad aver speso un totale di 250 milioni di euro per fare pressioni sull’Unione Europea nel tentativo di influenzare le politiche comunitarie, secondo il gruppo di ricerca Corporate Europe Observatory con sede a Bruxelles.

“Dal 2010, solo cinque società petrolifere e del gas e i loro gruppi di pressione sui combustibili fossili hanno speso almeno un quarto di miliardo di euro per acquistare influenza nel cuore del processo decisionale europeo”, ha affermato l’organizzazione giovedì. “Abbiamo bisogno di un argine che protegga le nostre istituzioni democratiche e il nostro processo decisionale politico dalle interferenze dell’industria dei combustibili fossili”, ha affermato l’organizzazione.

“Niente più riunioni private, partnership o collaborazione.” I lobbisti Shell, BP, Chevron, Total ed ExxonMobile hanno tenuto 327 riunioni con funzionari dell’UE nell’arco di 10 anni, di cui 13 con Frans Timmermans o membri della sua task force ‘Better Regulation’. Questo, dicono i ricercatori, è più di un incontro a settimana. In totale, i giganti del petrolio hanno circa 200 lobbisti che lavorano per conto loro a Bruxelles.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!