The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Ong contro pescherecci olandesi: nelle loro reti finiscono colonie di pesci migratori



Source pic: Wikipedia Haringvliet_dewatering_sluice_1

24 organizzazioni ambientaliste tedesche, francesi e svizzere e associazioni di pescatori hanno esortato il ministro olandese dell’agricoltura a vietare la pesca intorno alla diga di Haringvliet per evitare che i pescherecci prendano di mira i pesci migratori che risalgono il Reno per la riproduzione.

Il numero di salmoni, anguille e storioni è in calo da anni, in parte perché la Haringvlietdam, costruita nel 1971 come parte del sistema di difesa costiera, ha bloccato la rotta migratoria dei pesci dal mare al fiume.

Notevoli sforzi finanziari sono stati orientati verso la rimozione degli ostacoli per il pesce, con investimenti tedeschi che hanno superato i 600 milioni di euro fino al 2027. Nel 2019, dopo anni di conflitti, venne raggiunto un compromesso tra tedeschi ed olandesi: aprire le chiuse della diga più volte all’anno per far passare il pesce.

Ma il sistema non sembra aver funzionato a perfezione: sono molte le colonie di pesci a finire nelle reti dei pescherecci e nelle trappole, sostengono le organizzazioni, che hanno chiesto al governo di indagare sugli effetti della pesca professionale sulle popolazioni ittiche migratorie e di vietare la pesca nelle immediate vicinanze della diga di Haringvliet.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!