Il team di gestione dell’epidemia attualmente non vede alcun motivo per rendere obbligatorio il Green Pass per dipendenti e pazienti nel settore sanitario. Il ministro uscente De Jonge (VWS) ha dichiarato ieri alla conferenza stampa che il governo vuole dare alle istituzioni sanitarie la possibilità di chiedere la spunta verde a staff e visitatori, dice NOS.

Gli esperti dell’OMT hanno informato il governo, nel loro ultimo consiglio, che non è chiaro se l’uso del Green Pass abbia un valore aggiunto per la salute dei pazienti vulnerabili. Secondo loro, i contagi in ambito sanitario possono essere prevenuti indossando una mascherina e/o tenendosi a un metro e mezzo di distanza.

“Se le misure di base e le altre misure preventive sono correttamente osservate, il valore aggiunto del pass nella prevenzione dei contagi sembra limitato”, dice l’OMT. “Oltre a prevenire le infezioni, la continuità delle cure è di grande importanza per la salute dei pazienti vulnerabili. L’applicazione del pass e i test giornalieri potrebbero portare alla demotivazione e forse anche all’abbandono del settore da parte dei dipendenti non vaccinati, mentre c’è già una carenza di personale.” .”

Il 12 novembre il governo uscente esaminerà nuovamente la situazione e poi deciderà le misure. Il team di gestione dell’epidemia consiglia al governo di preparare nuove misure se quelle attuali si mostrassero insufficienti per ridurre l’aumento dei casi.