Author: Clayton Parker Source: Flickr License: CC 2.0

Omroep Gelderland non coprirà più partite di calcio e manifestazioni a rischio: lo afferma la caporedattrice Sandrina Hadderingh, dopo che un’altra squadra di giornalisti dell’emittente regionale è stata attaccata da “hooligans” ieri pomeriggio.

“E’ molto triste, ma d’ora in poi staremo lontani dalle partite di calcio”, ha detto Hadderingh. “E’ impossibile coprire eventi fuori dallo stadio”. Ieri pomeriggio un giornalista è stato aggredito verbalmente e investito da uno scooter allo stadio Goffert di Nijmegen. La squadra di calcio NEC ha perso il derby regionale contro il Vitesse 1-0. “Stiamo valutando la presentazione di una denuncia e sicuramente riferiremo a PersVeilig”, sottolinea Hadderingh.

È l’ennesimo incidente per Omroep Gelderland. All’inizio di quest’anno, i giornalisti dell’emittente sono stati inseguiti da “fan” arrabbiati di De Graafschap quando hanno perso la promozione in Eredivisie. Sono riusciti a raggiungere la loro macchina appena in tempo e ormai le aggressioni sono all’ordine del giorno.

Omroep Gelderland continuerà a coprire le partite di calcio online. “Siamo relativamente al sicuro nello stadio. Sfortunatamente, intervistare i tifosi all’interno è vietato: ESPN rivendica i diritti e non tollera altre telecamere nello stadio. Dipendiamo quindi dallo spazio pubblico per le notizie e questo non è sicuro, “, afferma il caporedattore Hadderingh.

L’emittente regionale non utilizzerà, inoltre, più i giornalisti per manifestazioni a rischio.