Iniziate le procedure di prosciugamento del canale Bunschoten , il corso d’acqua in cui è stato ritrovato il corpo di Savannah Dekker, la giovane 14enne assassinata il mese scorso.

La polizia è alla ricerca del cellulare e del portafoglio della ragazza. L’area intorno al canale è stata già accuratamente ispezionata senza alcun risultato, così come la zona intorno al luogo in cui è stata ritrovata la bicicletta della giovane vittima.

“Il cellulare e il portafoglio potrebbero essere di notevole importanza per l’indagine, per questo motivo è stato deciso di drenare il canale”, queste le parole del Pubblico Ministero che ha inoltre invitato chiunque sia a conoscenza di informazioni utili a farsi avanti. Il portafoglio è in pelle e di colore nero con una zip dorata. Il cellulare è invece un Samsung Grand Prime S6 e potrebbe essere all’interno di una custodia nera con dettagli dorati.

Va ricordato che in seguito al suo omicidio è stato già arrestato un giovane di 16 anni, ritenuto il principale sospettato, che la givoane Savannah aveva conosciuto su Internet. Il ragazzo è ancora in custodia sospettato di omicidio.