The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CRIME

Omicidio Anne Faber, la clinica di Den Dolder intensificherà le misure di sicurezza

Un'altra giovane era stata aggredita nei pressi della clinica, pochi giorni dopo la scomparsa della 25enne

La clinica psichiatrica che ospitava l’uomo accusato di aver ucciso la 25enne Anne Faber aveva intensificato le misure di sicurezza dopo che un’altra giovane, la scorsa settimana, era stata aggredita nella stessa area mentre la attraversava in bicicletta. In quell’occasione, il sopraggiungere di un auto aveva messo in fuga l’aggressore.

La clinica Altrecht Aventurijn di Den Dolder, vicino Utrecht, ha detto che ha iniziato le indagini giovedì scorso per verificare se qualcuno tra i loro pazienti fosse coinvolto. Il Telegraaf ha riportato che ciò è avvenuto nella stessa area dove Michael P. era detenuto fino all’arresto della scorsa settimana.

La clinica ha detto di aver introdotto un servizio di sorveglianza attivo 24 ore. P. è stato arrestato la scorsa settimana in seguito alla morte di Anne Faber,  scomparsa il 29 settembre durante un giro in bici vicino a Utrecht. Il suo corpo è stato trovato giovedì scorso in una riserva naturale.

P. sta scontando undici anni di detenzione per aver violentato due ragazze nel 2012 e per aver compiuto una serie di rapine, pur avendo iniziato nell’ultimo periodo  un percorso socio-riabilitativo.

Il ministro della giustizia Stef Blok ha ordinato l’inizio delle indagini riguardo le circostanze del caso. Ha dichiarato anche che il sistema psichiatrico attuale deve essere rivisto. P. si era rifiutato di cooperare facendo un test di valutazione e per questo motivo era stato condannato alla detenzione, piuttosto che a una terapia psichiatrica: Blok definisce questa situazione “indesiderabile”.