The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Ombudsman: necessario un piano di emergenza per aiutare i senzatetto



Photo by Jon Tyson on Unsplash  

Come scrive NOS.nl, anche gli ombudsman hanno sollevato l’allarme per il crescente numero di senzatetto nei Paesi Bassi; chiedono al Primo Ministro Mark Rutte di intervenire sulla faccenda. “L’accesso all’assistenza sociale, in particolare nelle grandi città è limitato, i bambini sono separati dai loro genitori perché non ci sono più posti dove le famiglie possono vivere e il deflusso verso case popolari è praticamente impossibile”.

Alla fine di ottobre, i sindaci delle quattro città principali, Amsterdam, Rotterdam, L’Aia e Utrecht, hanno scritto una lettera di fuoco a cinque ministri e alla Camera dei rappresentanti sullo stesso problema. Hanno richiesto il rilassamento di una serie di leggi restrittive.

Anche gli ombudsman riconoscono questi problemi. Alcune persone che non sono autosufficienti, secondo loro, non ricevono accoglienza perché non ci sono problemi psicologici o dipendenze. Il difensore civico nazionale Reinier van Zutphen e la difensore civica dei bambini Margrite Kalverboer scrivono, anche a nome dei difensori civici regionali, che sempre più giovani e famiglie stanno diventando senzatetto. Secondo loro, anche le donne sono anche costrette a vivere in situazioni non sicure perché non c’è posto negli ostelli femminili.

Secondo Van Zutphen e Kalverboer, i bambini sono separati dai loro genitori perché non ci sono posti di accoglienza sufficienti per intere famiglie. Sostengono che i comuni non possono più gestire il problema da soli e che ora il governo centrale deve assumersi la responsabilità.

Secondo i dati della CBS, ci sono almeno 40.000 senzatetto, il doppio rispetto a dieci anni fa. 15.000 di loro soggiornano nelle quattro principali città di Amsterdam, Rotterdam, L’Aia e Utrecht. Alla fine di ottobre, gli assessori hanno dichiarato che, a causa della situazione del mercato immobiliare, sempre più persone finiscono per strada, ad esempio dopo il divorzio o con la perdita di un posto di lavoro. Ci sono anche meno posti negli istituti di assistenza mentale e per la cura delle dipendenze.

 

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!