The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Olanda, sintomi post-Covid. Il 94% dei guariti ne soffre



source:pixabay     author:Engin_Akyurt        License: rights

Molti pazienti contagiati di coronavirus  e poi guariti , che non avevano bisogno di essere ricoverati in ospedale, stanno ancora affrontando gravi problemi di salute, secondo uno studio commissionato dai Longfonds. “Mentre il 94% afferma di non sentirsi sano come prima dell’infezione virale, circa il 60% di questo gruppo ha dichiarato di avere ancora sintomi respiratori che rendono difficile fare una passeggiata e quasi la metà non è in grado di esercitare lo troviamo davvero scioccante.” ha spiegato il direttore di Longfonds Michael Rutgers

Il Longfonds, il centro di trattamento CIRO e l’Università di Maastricht hanno intervistato 1.600 persone che hanno riferito di avere sintomi dopo il recupero dal coronavirus. Rutgers ha detto che era la prima volta che questi pazienti sono davvero emersi, dato che la maggior parte non è mai stata curata in centri medici. Longfonds e CIRO hanno affermato che il 91% degli intervistati non è stato ricoverato in ospedale e il 43% non è mai stato formalmente testato per Covid-19, la malattia respOlandairatoria causata da questo coronavirus SARS-CoV-2.

Questi pazienti guariti hanno detto ai ricercatori che soffrono ancora di sintomi come: sensazione di oppressione al petto, affaticamento, mal di testa o respiro corto quasi tre mesi dopo il recupero. L’85% dei partecipanti ha dichiarato di essere in buona salute prima del contagio. Solo il 6% ha dichiarato che la loro salute è tornata a quello che era prima della loro infezione. L’età media degli intervistati era di 53 anni. Queste persone hanno davvero bisogno di essere visitate, ascoltate e aiutate “, ha detto Rutgers. Più di 1 su 5 non ha ricevuto cure dopo la malattia e ne è stato completamente soddisfatto.

“Sembra che abbiamo a che fare con un gruppo invisibile di pazienti che sono a rischio di ricadute. Dobbiamo impedirlo. La salute dei pazienti che sono guariti a casa è incredibilmente preoccupante“, ha detto Rutgers “Fino ad ora, l’attenzione era giustamente rivolta alle persone che sono finite in ospedale o addirittura in terapia intensiva. Ma non dovremmo dimenticare le persone rimaste a casa”.

Longfonds voleva che più persone si registrassero con la piattaforma in lingua olandese Coronalongplein.nl, che ha lanciato insieme a un’altra organizzazione  per fornire informazioni e consigli alle persone che lottano con gli effetti collaterali di un’infezione Covid-19. Attraverso il sito possono utilizzare il loro questionario di monitoraggio della salute personale PGO per determinare la gravità dei propri sintomi.

Stiamo imparando sempre di più sul decorso della malattia. Le domande e i reclami devono guidare la cura, il trattamento e la supervisione di questo di questo tipo di pazienti. Inoltre, sono necessarie ulteriori ricerche sulle conseguenze “,  conclude Rutgers .






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!