Il numero di bambini non accompagnati rifugiati in Olanda ha raggiunto il picco di questi ultimi cinque anni, ha riferito il quotidiano AD martedì, citando i dati della COA, l’organizzazione di inserimento dei rifugiati.

Prima dell’1 settembre, 665 minori sono stati affidati all’organizzazione che si occupa dei bambini rifugiati chiamata Nidos, il doppio rispetto l’anno scorso e verso il record registrato nel 2016 di 967 bambini, ha riportato AD. Circa il 40% di loro proviene dalla Siria.

Domenica, i dipendenti della ferrovia hanno trovato un ragazzo di 13 anni da solo alla stazione di Tilburg. Si pensa che abbia viaggiato da solo. Una bambina siriana di 10 anni è stata trovata alla stazione ferroviaria di Utrecht all’inizio di quest’estate.

L’anno scorso è emerso che oltre 2.500 bambini sono scomparsi dai centri per rifugiati nei Paesi Bassi negli ultimi 10 anni e nessuno sa dove si trovi la maggior parte di loro.

Mentre alcuni dei minorenni avrebbero viaggiato per trovare dei familiari nei Paesi Bassi e in altre parti d’Europa, una parte di loro potrebbe essere finita nelle mani di trafficanti di esseri umani o nei giri di prostituzione, ha riportato l’agenzia per i rifugiati COA.