CLIMATE

CLIMATE

Olanda poco green: impennata nell’uso di plastica e imballaggi

I cittadini nei Paesi Bassi usano 26 miliardi di pezzi di imballaggi in plastica per alimenti all’anno ossia 1.500 pezzi di plastica per persona, o quattro al giorno, secondo uno studio dell’ING Economic Bureau. E il consumo di plastica continua a crescere insieme alla popolazione, aumentando di circa 100 milioni di imballaggi ogni anno, riferisce NOS.

Anche il cibo è sempre più confezionato in plastica: prodotti convenienti come piatti pronti, prodotti freschi pre-elaborati come insalate e verdure affettate e lavate e porzioni per single. Anche la frutta e la verdura  vengono sempre più avvolte nella plastica. Nel 2014, il 70 percento delle verdure non processate veniva venduto confezionato, nel 2018 era del 76 percento. Per la frutta è aumentato dal 56 al 60 percento.

La plastica è il materiale di imballaggio più utilizzato perché è leggero, flessibile ed economico. Contribuisce alla durata di conservazione dei prodotti di consumo, garantisce la sicurezza alimentare ed è facile da trasportare e da utilizzare. D’altra parte, l’imballaggio in plastica è un problema enorme per l’ambiente e fonte principale di inquinamento ambientale.

ING definisce il problema della plastica un puzzle che i consumatori, le imprese e il governo devono risolvere insieme. I consumatori devono usare meno imballaggi, il governo deve regolamentare l’uso della plastica e produttori e rivenditori di generi alimentari devono ridurre l’uso di plastica e migliorare il loro imballaggio. “L’imballaggio in plastica ha i suoi difetti. Tuttavia, rinunciando completamente si rischiano  nuovi problemi pratici”, ha detto a NOS Ceel Elemans di ING. “Per molti alimenti freschi non ci sono quasi alternative che possano competere con la sicurezza alimentare,  la funzionalità e il prezzo. Ridurre la quantità di nuova plastica richiesta è quindi il passo più efficace ora.”

Lo stesso settore alimentare può fare un passo importante utilizzando imballaggi più leggeri, secondo ING. Ad esempio, utilizzando un foglio anziché coperchi di plastica, fori nella confezione e non imballando più singoli prodotti. Il settore può anche concentrarsi sul riutilizzo della plastica e sull’uso della plastica più facile da riciclare.

Unilever ha recentemente annunciato la sua intenzione di dimezzare l’uso di imballaggi in plastica in tutto il mondo nei prossimi cinque anni, da 700 milioni di chili a 350 milioni di chili all’anno.

SHARE

Altri articoli