The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Olanda: Lockdown in arrivo se non si rispettano le regole

Un nuovo lockdown non sembra così lontano dopo il rapidissimo aumento di contagi da coronavirus nell’ultima settimana.  Il sindaco di Nijmegen  nonché segretario della regione di sicurezza Gelderland-Zuid, Hubert Bruls, prevede che se le persone non si impegneranno a rispettare le regole, un altro lockdown potrebbe essere in arrivo per alcune regioni.

Bruls è anche il segretario del consiglio di sicurezza, un’istituzione in cui siedono tutti i capi delle 25 regioni di sicurezza Olandesi. Bruls spera che le 12,140 infezioni da coronavirus registrate da lunedì, un 53% in più rispetto alla settimana passata, possano spingere i cittadini a  seguire meglio le regole.

Il numero di persone infette questa settimana è salito esponenzialmente. L’Olanda si trova nella stessa situazione di quando si implementò il lockdown, ha detto Ernst Kuipers della Rete nazionale di Terapia intensiva. Kuipers, ospite al talk show Jinek, ha detto “Allacciate le cinture, siamo nella stessa situazione di Marzo, o forse anche peggio”.

Si stanno considerando misure aggiuntive, ha annunciato Bruls: l’obbligo di indossare mascherine per i baristi e i camerieri, lasciare un contatto all’entrata di uffici o edifici commerciali e l’obbligo di disinfettare i carrelli del supermercato.

Altre otto regioni di sicurezza sono salite al livello 2 del sistema di allarme (a 3 livelli) del coronavirus. Da domenica sera misure più restrittive verranno applicate in queste regioni: chiusa dei bar anticipata e un limite di 50 persone in luoghi di raccoglimento.

Le regioni in question sono: Brabant-Noord, Brabant-Zuidoost, Gelderland-Zuid, Groningen, Zuid-Holland-Zuid, Gooi en Vechtstreek, Zaanstreek-Waterland e Flevoland. Settimana scorsa alter 6 sono salite al secondo livello di allarme.

Al momento ci sono 14 regioni su 25 considerate a rischio.

Molti esperti si chiedono se queste misure saranno abbastanza per evitare il peggio della seconda ondata. Hanno detto che sono necessarie misure nazionali, in cui sperano anche i sindaci di Amsterdam e Rotterdam.

Le regioni ancora a livello uno sono Zeeland, Drenthe, Friesland, Overijssel, e porzioni di Gelderland, Noord-Holland e Noord-Brabant.