NL

NL

Olanda, laburisti e D66 chiedono seggi elettorali a prova di corona

I parlamentari del D66 e del Pvda chiedono alla ministra degli affari interni, Kasja Ollongren, di considerare l’apertura di alcuni seggi elettorali due settimane prima delle prossimi elezioni generali a Marzo. In particolare, sostengono, che i seggi elettorali dovrebbero essere aperti prima nei luoghi affollati. Dove lunghe code potrebbero ritardare l’attesa, a causa del coronavirus.

Il piano prevederà dei maggiori costi e l’impegno di più volontari. Però le due parti sollecitano la ministra a scoprire quali siano eventuali opzioni. La scorsa settimana, Ollongren ha affermato che le elezioni del prossimo anno richiederanno la presenza di circa 70.000 volontari, di cui 40.000 per il personale dei seggi e altri 30.000 per il conteggio dei voti. 

Inoltre, saranno necessarie più riserve nel caso in cui il coronavirus porti i volontari a rimanere a casa. “Non stiamo parlando di mantenere aperti tutti i seggi elettorali due settimane prima delle elezioni”, afferma la deputata laburista Attje Kuiken. “Ma aiuterebbe a creare più opportunità di voto in alcuni luoghi”. Soprattutto le persone che hanno difficoltà a muoversi o che hanno condizioni di salute precarie, sarebbero più incoraggiate a votare, ha inoltre aggiunto.

Il deputato del D66, Paternotte ha sottolineato che altri paesi hanno già preceduto i Paesi Bassi. Facendo riferimento alla Nuova Zelanda, dove quasi la metà degli elettori ha approfittato del sistema di voto anticipato. Mentre alcuni stati americani hanno già aperto le urne per le elezioni presidenziali.

Non è ancora chiaro cosa gli altri partiti e il ministro pensino del piano. D66 e Pvda sperano nel sostegno degli altri partiti. Secondo loro è importante “cercare nuovi modi per abbassare la soglia per votare il maggior numero di persone possibile”.

Già in precedenza, in una lettera al parlamento, Ollongren aveva parlato di una possibile riorganizzazione dei seggi, a causa delle misure restrittive date dal Covid-19. È stato preso in considerazione anche il voto tramite posta.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli