The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Olanda: il parlamento vuole diminuire lo stipendio del re.

Il Salario del Re Willem Alexander è al centro di un accesso dibattito. Il parlamento olandese vuole infatti diminuire lo stipendio del re. Mark Rutte ha dovuto accettare con riluttanza di rivedere le finanze reali, dopo pressioni da diversi esponenti politici.

Le finanze della famiglia reale sono di responsabilità del ministro degli affari generali, il cui capo è Mark Rutte.

Il budget per il salario del re 2021 è di un milione di euro, questa è solo la prima parte delle sue entrate. La seconda parte sono le finanze stanziate per equipaggiamento e personale, circa 5 milioni di euro.

Ogni anno il salario reale aumenta del 5%, mentre il potere d’acquisto dei cittadini olandesi aumenta del 0,8% secondo calcoli del CPB.

Il parlamento è in disaccordo sull’eccessività delle entrate reali, e vuole scrutinare la seconda parte del salario del re. Ma la discussione non si ferma qua, anche la principessa Amalia riceverà un lauto stipendio dai 18 anni, e non tutti ne sono felici.

Nel 2007 il parlamento si era accordato sul sistema corrente che determina il salario reale, compreso quello di Amalia. Rutte pensa che questo sia di grande valore per assicurare la stabilità del re.

Molti parlamentari sono in disaccordo con la quantità di benefici che Amalia riceverà l’anno prossimo. In totale guadagnerà 1.6 milioni di euro per spese “di palazzo” e un salario di 300 mila euro.

Attje Kuiken di PvdA ha detto: “Questa è una borsa di studio molto generosa. Vorrei capire su cosa sia basata, come sia costruita e se sia ancora appropriata per il tempo presente”

Rutte ha dibattuto che questa non è un’ordinaria diciottenne, ma l’erede al trono. Dalla sua nascita Amalia sapeva che un giorno sarebbe stata regina, e in quanto regina dovrà essere economicamente indipendente, non può fare un altro lavoro.

Questi non sono soldi che lei spenderà per i suoi vizi personali, ha detto Rutte, questi soldi vengono risparmiati e utilizzati nella maniera corretta per costruire il proprio staff, per permetterle di seguire i propri doveri di erede al trono.

Ronal Van Raak, parlamentare del Partito Socialista (SP), ha fatto notare che Rutte guadagna 100,000 euro in meno di Amalia. Ha chiesto poi al primo ministro se lui si considera economicamente indipendente. “Sì lo sono, ma io posso guadagnare prima e dopo questo lavoro” ha risposto Rutte. King Willem-Alexander e Amalia non possono.

Rutte é preoccupato che questo dibattito possa aumentare un sentimento populista in Olanda. Ma ha comunque promesso di mandare una letta sul salario reale al parlamento prima della fine dell’anno.

Non é la prima volta che il re si trova al centro di un dibattito. Qualche settimana fa l’associazione repubblicana Republikeins Genootschap ha citato Willem Alexander, per l’eccessiva influenza che la casa reale ha nella sfera pubblica.